Psicologa Psicoterapeuta Simona Errico 

Specializzazione quadriennale in psicoterapia Cognitivo-Comportamentale

Lo Psicoterapeuta, nei suoi interventi professionali,

è tenuto a promuovere il benessere psicologico.

I partner possono aver paura della rabbia che provano verso gli altri. Essi temono che avvicinarsi troppo ad un'altra persona possa provocare possa liberare questa ostilità, aggressività e rabbia. Le persone che subiscono questa paura si tengono a distanza dagli altri. Essi capiscono che la loro rabbia è inevitabile in un rapporto importante e quindi razionalizzano che l'unico modo per evitarla è non avere alcuna relazione. (Weeks)

La grossa differenza tra coppie che funzionano e quelle che non funzionano non è determinata dalla presenza o dall'assenza di problemi,

ma piuttosto dalla capacità di affrontare e risolvere le difficoltà che insorgono nel corso della vita insieme. (M.A.)

Uno dei requisiti per il buon funzionamento di una coppia e di una famiglia è l'adattabilità che ha a che fare con l'equilibrio tra il mantenimento di una struttura stabile e allo stesso tempo flessibile in risposta ai cambiamenti della vita (Olson) 

Coppie mettetevi alla prova!!!!

In un rapporto di coppia, la capacità dei due partner di rendersi conto dell'intera gamma dei loro sentimenti, di esprimerli adeguatamente e di esprimerli appropriatamente e di accettarli in se stessi e nell'altro prepara la strada per una maggiore autoconsapevolezza e per legami di fiducia più forti e più profondamente intimi.

"Il mio mondo dei sentimenti"

1. Nel nostro rapporto, quando siamo insieme, io sono felice se...

2. Nel nostro rapporto, quando siamo insieme, io sono triste se...

3. Nel nostro rapporto, quando siamo insieme, io mi arrabbio se...

4. La cosa migliore del nostro rapporto è…

5. Ho paura soprattutto quando…

6. Mi sento amato quando tu…

7. La mia più grande paura per il matrimonio è …

8. Quel che amo più di me è …

9. Quel che amo meno di me è …

10. Quel che amo più di te è …

11. La mia più grande preoccupazione per te è…

12. I sentimenti che con più difficoltà riesco a condividere con te sono ...

13. I sentimenti che con più facilità riesco a condividere con te sono ...

14. Ora mi sento …..verso di te

15. Ora mi sento …..verso di me

16. Mi sento …. A condividere questi sentimenti con te.

(Weeks e Treat)

Conflitti. Possono essere attivati nella coppia dal comportamento e dalle aspettative dei membri della famiglia di origine e possono essere di poca importanza o gravemente distruttivi. (M.A.)

Una volta capite le reciproche esigenze e i potenziali vantaggi insiti nel sistema stesso, ciascuno farà di più per l'altro. Se vuole del latte, il contadino si dà molto da fare a nutrire ed accudire la mucca. (Beavers)

Nella fase idilliaca del corteggiamento i partner possono essere "intossicati" dai sentimenti d'amore al punto da tralasciare tutto il resto e da non vedere i possibili problemi che potrebbero ostacolare il rapporto.

Ad esempio un partner che teme la rabbia farà di tutto per sopprimerla per evitare il dolore o la perdita del partner. (Weeks)

Le coppie possono superare le loro difficoltà se riconoscono anzitutto che la delusione, la frustrazione e la rabbia da cui sono afflitte sono in gran parte dovute non tanto ad un’incompatibilità di fondo quanto alle incresciose incomprensioni causate da comunicazioni sbagliate e dalle interpretazioni prevenute del comportamento reciproco dei partner. (A.B.)

Di solito ho l'impressione che da parte di uno dei coniugi ci sia un grande sforzo per trasformare l'altro (Erikson in Haley, 1985)

La coppia che viene in consultazione è considerata "bloccata" all'interno della sua rappresentazione, ciò la obbliga a riprodurre ripetitivamente delle soluzioni che si sono già dimostrate senza effetto positivo. (Caillè, 1993)

Quando due persone che si amano decidono di condividere i giorni, le notti e il futuro, gli toccherà attraversare una lunga fase di adattamento reciproco. Il matrimonio non è un luogo in cui si entra (...) è qualcosa che si crea. E, alle volte, che si ricrea. (Minuchin, 1993)

 La rielaborazione è una tecnica utilizzata per trasformare il significato di un comportamento sintomatico da negativo a positivo, e per spingere la coppia a considerare il problema non come un fatto individuale, ma come inerente al rapporto. (Weeks)

I modelli di comunicazione della coppia sono spesso caratterizzati da atteggiamenti di critica e questi modelli possono essere modificati soltanto attraverso l'accettazione dei partner delle responsabilità individuali e dei necessari comportamenti individuali.

Zick Rubin ha condotto uno studio empirico da cui è risultato che l'amore si fonda su quattro componenti principali:


1) bisogno (il desiderio di essere con l'altro)

2) aver cura (voler aiutare l'altro)

3) fiducia (confidenze reciproche)

4) tolleranza (non sottolineare gli errori dell'altro)

Che cosa fare e non fare per gestire la rabbia durante una discussione? 8 mosse corrette

1) siate precisi quando introducete un problema;

2) non limitatevi a lamentarvi;

3) cercate di risolvere un problema alla volta;

4) considerata sempre l'idea di un compromesso. Ricordatevi la visione della realtà del vostro partner è degna di ascolto tanto quanto la vostra, anche se diversa.

5) accantonate le eventuali contro-richieste fin quando non vengono completamente chiarite le richieste originali e non viene data loro una risposta chiara e precisa

6) non date mai per certo di conoscere i pensieri del vostro interlocutore fin quando non le avete verificate, non anticipate il modo in cui reagirà il vostro interlocutore e ciò che accetterà o rifiuterà

7) non etichettate con giudizi distruttivi il vostro interlocutore

8) dimenticate il passato e rimanete ancorati al presente. Le ferite, le offese ed i rancori dovrebbero essere messi in discussione quando hanno luogo, non sono armi... (Weeks)